Ricette utili a chi vuole mangiare bene e stare meglio.
Dubbi, domande e forse qualche risposta sulle diete ideali o sugli ideali delle diete.
Riflessioni su quello che vedo sul lavoro o che mi capita in famiglia e che riguarda il cibo e la cucina.
Notizie che raccolgo ai corsi che frequento, su internet o nei libri che leggo e che vorrei condividere con gli amici.



Ecco, finalmente, due ricette adatte a tutti!

Crespelle ai carciofi
Per le crespelle
2uova, 150 g di latte, 90 g di farina, sale, 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
Per il ripieno
4 carciofi, il succo di un limone, prezzemolo tritato
Lavate i carciofi, mondateli delle foglie esterne e delle punte, tagliateli a spicchi e metteteli a bagno in acqua e succo di limone. Sgocciolateli, trasferiteli in un pentolino aggiungete acqua a sufficienza per coprirli, portando a bollore. (Io li cuocio in pentola a pressione, 15 minuti circa)
Nel frattempo, mescolate la farina, le uova e il latte, il sale, sbattete con una frusta e lasciate riposare per circa un'ora.
Quando i carciofi saranno teneri, sgocciolateli accuratamente e frullateli in una crema non troppo liscia. Cuocete le crespelle in un padellino antiaderente leggermente uno di olio lasciandole sottili, disponetevi il ripieno, coprendo col prezzemolo tritato, ripiegate e infornate a 180°C per circa 20 minuti.
Può diventare un piatto unico considerando un uovo a persona e la presenza dei carciofi lo rende consigliabile anche a chi ha leggeri aumenti di colesterolo. I carciofi, frullati in questo modo, dovrebbero essere tollerati anche chi soffre di colite.
Filetto di tacchino alle verdure
1 filetto di tacchino (circa 800g, 400 g di zucchine, 1 finocchio, 6 carciofi, 2 scalogni pelati, succo di 1 limone, brodo vegetale, olio, erbe aromatiche (timo, alloro, rosmarino), sale, pepe
Procedimento
Scaldare il forno al 200. Tritare le erbe e spargerle sul filetto di tacchino. Arrotolarlo e legarlo come un arrosto.
Tagliare le zucchine a tocchetti, il finocchio e i carciofi in quarti. Lasciare il carciofi 10 minuti a bagno in acqua e limone.
Rosolare accuratamente il tacchino (in una pirofila con coperchio o una pentola da forno) con olio caldo. Toglierlo e aggiungere le verdure, bagnate con brodo vegetale.
Aggiungere il tacchino, salare, pepare. Coprire e infornare per circa 1 h.
Come sapete, la carne di tacchino può risultare troppo asciutta se non accompagnata dalle verdure adeguate. Anche questa ricetta può essere trasferita in pentola a pressione: io uso i tempi di cottura consigliati per il vitello. In questo caso aggiungerei le zucchine a metà cottura, per evitare che si spappolino.

1 commento:

ricette facili ha detto...

belle idee per una cucina leggera ma saporita!! :-)

Un saluto
Andrea
ricetta facile blog