Ricette utili a chi vuole mangiare bene e stare meglio.
Dubbi, domande e forse qualche risposta sulle diete ideali o sugli ideali delle diete.
Riflessioni su quello che vedo sul lavoro o che mi capita in famiglia e che riguarda il cibo e la cucina.
Notizie che raccolgo ai corsi che frequento, su internet o nei libri che leggo e che vorrei condividere con gli amici.



Gli integratori di carotene servono davvero?

Sembra che uno studio tedesco che analizza i dati di sette ricerche diverse, abbia messo chiarezza sul tema, come riportato nell'ultimo notiziario dell'EUFIC.

Le conclusioni sono:

* il beta-carotene ha un effetto analogo ad uno schermo solare di fattore 4, ma solo utilizzando la crema solare di cui potenzia l'effetto di protezione;

* la durata della supplementazione deve essere di almeno 10 settimane (in pratica meglio cominciare a Pasqua, per andare al sole a luglio);

* un dosaggio minimo ed efficace si può ottenere con fonti naturali di beta-carotene: verdure verdi-gialle come spinaci, carote, peperoni o gialle-arancio come mango, melone, albicocca - cinque porzioni al giorno sono sufficienti;

* i fumatori devono preferire le fonti naturali in quanto, per loro, un eccesso di beta-carotene (come avviene nel caso di assunzione di integratori) può aumentare il rischio di tumore al polmone.

Direi che a questo punto, a meno che non andiate al mare da novembre in poi, dovete ricordarvene per la prossima primavera!

5 commenti:

Laura ha detto...

io ho iniziato a prendere betasun, un integratore di carotene et alii, tre settimane prima di andare al mare. Devo dire che, puyr non essendomi abbronzata più del solito, non mi sono neanche scottata e non mi è uscito il solito eritema. Anche mio marito, che è il re degli arrossamenti da sole, non ha avuto problemi. Abbiamo comunque usato la protezione 20 (Carlo 50 e 40 i primi giorni), come tutti gli anni. Comunque si... cominciare a Pasqua per andare al sole a Luglio... non so se ne valga davvero la pena!

Betta ha detto...

se, come pare da questi dati, basta usare l'alimentazione (o gli integratori) per evitare la schiavitù della crema solare ogni 3 ore (altrimenti mi dicono è inefficace) o per utilizzarne una con un fattore più basso (e quindi non tornare a casa ancora bianco-latte)....potrebbe valerne la pena!
Te lo dice una che, convinta di essere ormai abbastanza scura, ha abbassato il fattore di protezione e si è appena scottata!
Ciao,
Betta

Lo ha detto...

in pratica non deve mai mancare il colore arancione\giallo nei piatti..soprattutto in primavera estate....io seguendo l'istinto qualcosa di arancione ce lo infilo sempre nei piatti...ma esattametne quanto ne serve in un giorno? e quanto copriamo ad esempio con una pesca o una porzione di spinaci?...tanto per capire...in ch edirezione sto andando! ;)

Betta ha detto...

Secondo questi signori, basterebbero le classiche 5 porzioni al giorno. Per una porzione si intende un frutto o un piatto (non abbondante) di verdura per raggiungere il livello minimo. Non si sa (perchè i dati non sono sufficienti) se, a seconda del tipo di pelle, ci possa essere necessità di "dosi" maggiori.

Lo ha detto...

chiarissimo!!! grazie!! :)